Rimini sottovoce, di Alberto Cristofano
  Cercasi un Geronzi
 

Cercasi un Geronzi che lasci tutto



L'attualità nazionale reca la buona novella delle dimissioni di Geronzi. Lo sguardo sulla vita di Rimini per contrasto segnala che qui mai nessuno molla. Una banca è in crisi (rischia di essere mangiata voluttuosamente dalle consorelle romagnole), il vertice della Fondazione che la possiede quasi per intero è confermato. Ci sarà pure qualche motivo (sconosciuto a noi semplici cittadini) per spiegare il fatto che dominano, tuttora e nonostante tutto, personaggi nei decenni fedeli: ovvero legati a doppia mandata al potere ed attaccati con la colla alle poltrone dei vertici.
Il mondo dei soldi riminesi vive in una nuvola di silenzio in cui una sola voce si è levata chiara e forte (settembre 2009), quella del prof. Pio Serra. E poi, ma è altra pagina di vita cittadina, ci sarebbe la storia circolante in qualche sagrestia e raccontata per intero soltanto ai sacerdoti dal bollettino diocesano, dei grossi debiti della Curia riminese. In virtù del 5 per mille, se ne dovrebbe sapere di più, o no?

[Lettera pubblicata dal "Corriere Romagna" dell'11 aprile 2011]

 
  Aujourd'hui sont déjà 78118 visitatori (171793 hits) Ici!  
 
Ce site web a été créé gratuitement avec Ma-page.fr. Tu veux aussi ton propre site web ?
S'inscrire gratuitement