Rimini sottovoce, di Alberto Cristofano
  Zamagni il profeta
 
Il prof. Stefano Zamagni, profeta riminese del passaggio dalla "stagione dei pataca" a quella dei virtuosi, non cessa di stupirci.
Al quotidiano "Repubblica" ed. di Bologna (31.12.2008) ha dichiarato che la parola finanza significa avere un fine, uno scopo.
Neanche per sogno, essa significa "pagare alla fine", derivando dal provenzale "cessare, finire".
Poi ha spiegato che i francescani, con i monti di pietà, hanno "inventato la finanza così come la conosciamo oggi".
Nulla di vero. I monti di pietà nacquero per contrastare i banchi ebraici. Gli ho scritto queste cose, aggiungendo che le carte di fondazione dei "monti di pietà" proclamavano il "favor pauperibus" contro "la voragine dell'usura praticata dai perfidi giudei".

Alla fine, per essere brevi, non potendo contestare le mie affermazioni mi ha invitato ad incontrarlo. L'ho ringraziato. Garantisco che non sottoporrò a trattativa privata la verità storica che finanza significa "pagare alla fine", e che i religiosi dei "monti di pietà" ce l'avevano con i "perfidi giudei".

Testo apparso su "Libera Rimini" il giorno 8.1.2009
 
  Aujourd'hui sont déjà 78118 visitatori (171790 hits) Ici!  
 
Ce site web a été créé gratuitement avec Ma-page.fr. Tu veux aussi ton propre site web ?
S'inscrire gratuitement